Le diverse protezioni disponibili

Grazie agli enormi progressi realizzati negli ultimi 10 anni in campo militare ed informatico, la tecnologia offre oggi numerose prestazioni con una notevole semplicità di utilizzo.

L’industria della sicurezza oggi offre una grande varietà di apparecchiature per soddisfare ogni esigenza, sia in ambito residenziale che commerciale, sia industriale che bancario.

Le protezioni possono essere suddivise in tre grandi gruppi.

Protezioni volumetriche

Volumetrica

Servono per proteggere gli spazi interni dei locali. Sono costituite da rivelatori passivi di infrarossi  e da rivelatori a doppia tecnologia (microonde e infrarossi passivi) che identificano il movimento di persone nell’area di copertura e lo segnalano alla centrale d’allarme. I moderni rivelatori sono in grado di riconoscere se il movimento è di persone e quindi si deve attivare l’allarme o di animali domestici eventualmente presenti nell’area protetta, come cani e gatti e in questo caso non si deve attivare l’allarme.

Protezioni puntuali

Puntuale
Servono per proteggere dei punti specifici, solitamente i possibili accessi nei locali, come porte e finestre. Comprendono i contatti magnetici che rilevano l’apertura di porte e finestre, i rivelatori per tapparelle, i rivelatori di urti e i rivelatori di rottura vetri. A questo gruppo appartengono anche i dispositivi antiaggressione, per il soccorso medico e i rivelatori d’allagamento, che vanno installati in base alle particolari esigenze personali.

Protezioni perimetrali

Perimetrali
Servono per proteggere il perimetro all’esterno dell’abitazione e consentono di rilevare un intruso prima che questo sia già entrato nei locali protetti o stia forzando una porta o una finestra. Si tratta di barriere a raggi infrarossi o a microonde, che forniscono una protezione rettilinea tra un trasmettitore e un ricevitore collocati a distanza di alcune decine di metri tra loro e che rilevano l’attraversamento del fascio invisibile ad opera di un intruso. Oggi esistono anche dei rivelatori di movimento (volumetrici) progettati e realizzati appositamente per funzionare all’esterno, ideali per proteggere porticati, balconi o terrazzi. Esistono anche delle piccole barriere, eleganti e poco appariscenti, da installare sulle finestre o sulle porte esterne, per avere sempre un’efficace protezione, anche quando le stesse vengono lasciate aperte. Le protezioni perimetrali, solitamente utilizzate nei giardini, trovano oggi impiego anche per la protezione di balconi o terrazzi. Tutte queste protezioni possono essere completate con sistemi di comando domotici (ad esempio per accensione luci o abbassamento tapparelle ecc., in automatico), avvisi vocali disuasivi di invito ad abbandonare l'area, invio di immagini video di telecamere a sistemi di videoregistrazione, al proprio smartphone o alle Forze dell'Ordine per un pronto intervento in caso di allarme.

Affidati agli Specialisti - Vieni a trovarci nel nostro show room oppure contattaci per informazioni o per un sopralluogo gratuito: