Il ruolo dell’installatore

Professionista sicurezza

Uno degli argomenti più critici e spinosi quando decidiamo di installare un impianto d’allarme è proprio la scelta dell’installatore.

Tutti infatti si domandano: su quale base sceglierlo? Va bene consultare le Pagine Gialle o internet? Mi fido di chi me lo consiglia? Quali devono essere i requisiti?

Scegliere un’installatore professionale significa garantirsi il 70% della buona riuscita del sistema antintrusione.

1° E PIU' IMPORTANTE: deve essere uno specialista nella sicurezza (e solo di quello!) e non fare anche contemporaneamente impianti elettrici, condizionamento, informatica o altro.

La professionalità di un installatore di impianti di sicurezza, richiede un costante aggiornamento e una disponibilità a interventi, anche frequenti, di assistenza su tutta la clientela. Questo significa che dietro deve esserci l’organizzazione di una vera e propria azienda con alte specializzazioni tecniche specifiche.

Fatta questa prima analisi, i requisiti che ci confermano di aver trovato effettivamente uno specialista di impianti di sicurezza sono diversi, tra i quali spiccano: 

  1. L’assistenza tecnica 24 ore su 24, per tutti i giorni dell’anno, comprese le feste, le ferie estive ed i periodi di Natale e Pasqua: si tratta di un impegno quotidiano che non è semplice da mantenere e che solo l’organizzazione di un’azienda specifica può garantire a fronte, per esempio, di situazioni di emergenza, ambientali o “personali” (come una manovra distratta del cliente).
  2. L'identificazione di allarmi impropri, quelli cioè dovuti non alla presenza di un intruso, richiedono una preparazione professionale costante e una capacità di distinzione e di valutazione non comune, per esserne identificata la motivazione e risolta. L’emissione di un’allarme può provocare l’intervento delle Forze dell’Ordine, del personale della centrale di vigilanza o di altri soggetti preposti, tutte operazioni che vanno attentamente “progettate” al momento della predisposizioni delle difese e delle reazioni.
  3. Un altro requisito fondamentale è il numero di persone che operano all’interno dell’azienda, in numero sufficiente affinché in caso di problemi contemporanei o per qualunque difficoltà possa insorgere, un tecnico sia comunque sempre disponibile ad intervenire.
  4. L’ultimo requisito è infine un buon livello di referenze, perché se l’installatore ha operato correttamente con altri clienti ci si può aspettare che lo faccia anche con noi. Non è quindi male chiedere di poter sentire qualcuno per cui ha già lavorato.

Affidati agli Specialisti - Vieni a trovarci nel nostro show room oppure contattaci per informazioni o per un sopralluogo gratuito: